martedì 24 maggio 2022

Speleoterapia e Qigong

"Perché molti praticanti di Qigong taoista si nascondono in caverne per esercitarsi? Forse perché una caverna è in grado di isolare l'individuo dai disturbi energetici esterni?". Così scrive il Maestro Yang Jwing-Ming nel suo libro "Le radici del Qigong cinese", sottolineando una tipica caratteristica dell'ambiento ipogeo: la completa schermatura dalle sorgenti elettromagnetiche naturali e artificiali. Questa caratteristica è fondamentale nella desensibilizzazione di soggetti che soffrono di Elettrosensibilità (EHS). Negli anni il Centro Climatico di Predoi è diventato un punto di riferimento molto importante non solo per questi pazienti, ma anche per coloro che soffrono di Sensibilità Chimica Multipla (MCS).

sabato 21 maggio 2022

Il ruolo fondamentale della Guida Climatica per lo Speleotermalismo

(Nell'immagine l'autore con Guenther Oberhollenzer, storica Guida Climatica del Centro di Predoi) Nell’ambito dello speleotermalismo quale ruolo occupano le Guide Climatiche? Sono semplicemente gli Operatori che accompagnano gli utenti con il trenino minerario alla Galleria Climatica? Sono solo coloro che offrono la tisana calda? No, le Guide Climatiche svolgono un ruolo importantissimo nella gestione del Centro Climatico! Sono i sensibili Tutori dell’Esperienza Ipogea e si prendono cura in modo discreto degli Utenti durante la permanenza. Devono saper intervenire tempestivamente nel caso ci sia un’emergenza (non dimentichiamo che la Galleria Climatica si trova a più di un chilometro all’interno della montagna) e promuovere il rilassamento per incrementare gli effetti del microclima. Senza la loro presenza l’esperienza ipogea non sarebbe possibile!

lunedì 9 maggio 2022

Iniziativa Cultura del Respiro (speleoterapia)

Nel 2022 il dr. Vincenzo Di Spazio ha lanciato una nuova iniziativa chiamata "Promozione di Cultura del Respiro". L'iniziativa prevede l'adesione di aziende che promuovano la Cultura del Respiro per sensibilizzare l'utenza sull'importanza della speleoterapia nella gestione della salute respiratoria. L'iniziativa consiste semplicemente nell'inserimento del seguente claim sul proprio sito ufficiale: "L'azienda X è Promotrice di Cultura del Respiro (speleoterapia.blogspot.com)". Chi aderisce viene a sua volta segnalato su questo sito. La Parafarmacia San Martino di Colle Umberto (TV) è Prima Promotrice di Cultura del Respiro. (Fonte immagine: www.parafarmaciasanmartino.it)

domenica 8 maggio 2022

La voce degli Speleonauti 2 (Sensibilità Chimica Multipla)

Una paziente sofferente di Sensibilità Chimica Multipla (MCS, Multiple Chemical Sensitivity) ha condiviso questa testimonianza nel 2013: “Ho effettuato 15 gg speleoterapia presso C. Climatico di Predoi e sono riuscita ad inserire tutti i tipi di alimenti senza alcun dolore a tutti i nervi, tendini, articolazioni in ogni parte del corpo di cui soffrivo prima dell’inizio della terapia. La digestione molto molto complessa ora si sta lentamente riprendendo – Si stanno attenuando anche infezioni urinarie – autorizzo in internet questa mia affermazione – (senza mio nominativo).” La testimonianza della paziente mostra un miglioramento significativo delle intolleranze alimentari, della sindrome fibromialgica, dei processi digestivi e una mitigazione della flogosi urinaria cronica.

mercoledì 4 maggio 2022

La voce degli Speleonauti 1 (sinusite frontale e mascellare, poliposi nasale)

Con piacere riporto la testimonianza di M. sulla formula 5x4. Sono stata per 5 giorni e con 2 ingressi al giorno nel Centro Climatico. I miei disturbi: sinusite frontale e mascellare con polipi nasali. Intensa pressione su fronte e occhi, sensazione di vertigine, respirare era possibile solo con la bocca. Alla fine del soggiorno c’è stato un progressivo miglioramento. A casa la terapia ha continuato ad agire. Dopo 10 giorni circa potevo di nuovo respirare liberamente e i disturbi si sono ridotti al minimo. Sono semplicemente entusiasta e in autunno ripeterò di nuovo la terapia per 5 giorni. (Nella foto l’autore con Eleonora, Guida Speleoclimatica di Predoi)

sabato 30 aprile 2022

Speleoterapia e speleotermalismo

La speleoterapia è una branca della Medicina Termale e in questo caso possiamo parlare di Speleotermalismo (Di Spazio, 2022). Di cosa si occupa la speleoterapia? Si tratta di cura non farmacologica, in primis rivolta alle patologie dell’apparato broncopneumonico. Ci sono evidenze cliniche importanti sull’impiego della speleoterapia nelle malattie ambientali come la Sensibilità Chimica Multipla e l’Elettrosensibilità. A partire dal biennio 2020-22, periodo storico dominato dalla pandemia mondiale da Coronavirus, la speleoterapia si colloca come terapia integrativa nei soggetti colpiti da dispnea da Long-Covid. Non è inoltre esclusa una sua efficacia nei malati di fibromialgia e nella depressione moderata. Per approfondire l’azione di questa metodica si può leggere l’articolo “Speleoterapia, questa sconosciuta!” pubblicata il 20 aprile 2022 sulla rivista online “La voce dei medici”. https://www.lavocedeimedici.it/2022/04/20/speleoterapia-questa-sconosciuta-di-vincenzo-di-spazio/ Fonte immagine: G. Dal Cin

martedì 26 aprile 2022

Speleoterapia e formula 5 x 4

Dal 2003 il Centro Climatico di Predoi in valle Aurina (BZ) è il centro pilota nazionale per lo speleotermalismo. Qui convergono Pazienti con pollinosi allergica, asma e sinusite cronica. Le indicazioni della speleoterapia non si limitano alle patologie sopra descritte, ma si estendono anche alla profilassi secondaria di patologie ambientali come la Sensibilità Chimica Multipla (MCS) e la Elettrosensibilità (EHS). La speleoterapia offre aiuto anche a chi soffre di dispnea da Long Covid, migliorando la performance respiratoria. La seduta classica di speleoterapia dura circa 2 ore e il ciclo completo corrisponde a 20-30 ore. Per questo motivo è possibile ricorrere anche alla formula 5 x 4, che corrisponde a 2 ingressi (4 ore) al giorno per 5 giorni consecutivi. La formula 5 x 4 è indicata per chi non ha la possibilità di effettuare una permanenza più lunga, perché rispetta comunque la durata complessiva di 20 ore per determinare un effetto positivo sulla respirazione. (Fonte immagine: archivio Di Spazio)

Speleoterapia e Qigong

"Perché molti praticanti di Qigong taoista si nascondono in caverne per esercitarsi? Forse perché una caverna è in grado di isolare ...